mercoledì, agosto 02, 2006

Forte come un toro!!


Dietrich Mateschitz e' il padrone della Red Bull, quella bevanda terribile che sa di medicina per bambini. E che piace tanto ai grandi. Ha appena chiuso un altro anno in enorme trend positivo. Infatti l'avevo visto su forbes e l'economist E oggi, andando a lavorare, sulla 55, a due isolati dallo studio cosa vedo?


La monoposto F1 della Red Bull!! Cosi'... senza fare tanta pubblicita'...di fronte all'hotel...


Un rapido giro per vederla meglio...


Hei, ma sono dei nani quelli che guidano sti bolidi!! Quando sono arrivato in studio il mio collega Carlo (filippino, una versione asiatica di Daniel, davvero, me lo ricorda un sacco!!) mi ha preso per scemo, ci siamo chiesti per tutto il giorno a che cosa servisse.

Quindici anni di crescita costante, un team di formula 1, pubblicita', copertine di riviste prestigiose e ancora mi affligge una domanda...

Ma chi Ca**o beve tutta sta' Red Bull?!?!

3 commenti:

Nano bull ha detto...

Alla sera della semifinale contro i crucchi in piazza solferino è arrivata la macchina della Red Bull (non la monoposto F1...un maggiolino...) e ha distribuito Red Bull gratis. Io avevo sete e, sebbene mi fossi ripromesso di non bere più quel veleno, non sono riuscito a resistere. Neanche i miei amici. Solo che poi a nessuno piaceva (...) e me le hanno rifilate tutte. Ho finito per berne un litro. Ecco la risposta alla domanda. Comunque ho dormito benissimo lo stesso.

Chrysophylax ha detto...

E ancora non torna: mica hai pagato quello che ha bevuto!

Anzi! Regalano pure la bevanda!!

Il mistero s'infittisce...

toninillo ha detto...

il nano bull che ha bevuto 1l di red bull è pazzo!!!!io non ho ancora digerito quel sorso bevuto in un autogrill austriaco 6 (dicesi sei) anni fa... i possibili motivi della F1 a ny sono:
il gran premio a indy, forse il 20/7. forse un pilota della red bull abita in quel hotel e si porta del lavoro a casa. forse ha fatto come homer simpson ha lasciato la macchina lì ed è scappato......
il signor red bull sta progettando un'invasione di massa del mercato americano: ha comprato anche una squadra di soccer, i NY metrostars, ora redbull metrostars. voleva prendere ronaldo ma è talmente ingrassato che non ci stava nei seggiolini della boeing.
gilbi ha aggiornato il blog, evviva!!!