venerdì, febbraio 08, 2008

La rivoluzione nella rivoluzione

La Nintendo Wii è una rivoluzione. Il suo modo inmmediato di coinvolgere il giocatore, la semplicità d'uso la rendono rovoluzionaria. Però molti analisti hanno evidenziato che la scarsa potenza della macchina non permette di gestire prodotti software adeguati ai concorrenti (Xbox360 per dirne uno). Quindi si pretende la curva d'interesse orientata verso il basso nell'arco dei prox 2 anni. Questo ricercatore invece ha avuto un'intuizione geniale. Se i vertici della Nintendo la sfutteranno saranno i concorrenti ad essere "indietro", e non poco...

1 commenti:

mattiagarimanno ha detto...

Wow!!

Strabiliante . . .
e sicuramente tra non troppo questo simpatico homer-liked japu escogiterà la soluzione per il secondo giocatore . . . ;-)